Vivere in una casa autosufficiente è possibile! Ecco come…

Vivere in una casa autosufficiente dal punto di vista energetico significa scegliere uno stile di vita completamente green senza rinunciare al comfort. Ecco da dove cominciare per rendere un immobile autonomo e compatibile con l’ambiente.

Politiche più attente a questioni ambientali e i grandi progressi effettuati negli ultimi anni dalle ricerche nel campo delle energie rinnovabili, fanno sì che oggi sia possibile auto-produrre energia in modo sufficiente.

Il concetto di “abitare sostenibile” coinvolge temi che molto hanno a che fare con il rapporto tra uomo e natura e il rispetto dei tempi e dei cicli vitali dei materiali naturali. Significa sviluppare una sensibilità e dei comportamenti consapevoli (o meglio eco-consapevoli) nei confronti dei consumi dei prodotti, che si traduce in ambito domestico in ricerca di materiali e arredi in grado di minimizzare l’impatto ambientale, e nella gestione efficiente e senza sprechi delle risorse energetiche.

Per rendersene conto, basta fare un giro in un qualunque negozio di elettrodomestici: il mercato propone tanti esempi di apparecchi che consumano molto meno di una volta: frigoriferi di classe A++, lavastoviglie e lavatrici di classe A++ con attacco di acqua calda sanitaria (ACS), lampadine a LED, ecc.

Lo Stato stesso incentiva l’acquisto di elettrodomestici a basso consumo, se comprati contestualmente a lavori di ristrutturazione volti all’efficientamento energetico dell’immobile. Infatti l’ultima Legge di Bilancio prevede una detrazione Irpef per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione. Indipendentemente dall’importo delle spese sostenute per i lavori di ristrutturazione, la detrazione del 50% va calcolata su un importo massimo di 10.000 euro, comprensivo delle eventuali spese di trasporto e montaggio, e deve essere ripartita in dieci quote annuali di pari importo.

Se vuoi approfondire i dettagli del Bonus mobili ed elettrodomestici scarica qui la guida 2018 dell’Agenzia delle Entrate.

Per rendere la casa del tutto autosufficiente questo però, ovviamente, non basta. Quando si parla di immobili Off-Grid si intendono abitazioni letteralmente staccate dalla rete, indipendenti dalla fornitura di luce e gas, e non inquinanti. Sembra un’utopia… invece in Italia la prima casa Off-Grid esiste già dal 2012! Realizzata a Monsano, in provincia di Ancona, è la prima casa italiana completamente indipendente da fonti fossili inquinanti, scollegata dalla rete elettrica nazionale e dalla tradizionale fornitura di gas.

Ciò dimostra che si può produrre energia pulita a impatto e chilometri zero grazie ad un impianto di energia intelligente, capace di integrare l’abitazione con un sistema di gestione dell’energia. Non mancano però nemmeno gli esempi internazionali, come la ZEB Pilot House o il Waternest 100 (progettato da un Italiano, l’Arch. Giancarlo Zema).

Se vogliamo salvaguardare il nostro pianeta, senza dubbio la risposta è nell’utilizzo di energie rinnovabili.

Come puoi trasformarti da consumatore a produttore di energia, rendendo la tua casa autosufficiente?

Monitora il tuo consumo energetico: le soluzioni per misurare i consumi sono molte e dipendono dall’applicazione e dalle esigenze personali. Ci sono sistemi più semplici ed economici che permettono solo la visualizzazione istantanea in loco; poi ci sono sistemi che memorizzano i dati e si possono collegare al PC; altri ancora permettono di visualizzare i dati registrati tramite App su sistemi Android o iOS anche quando si è fuori.

Riduci il fabbisogno: una volta che hai i dati dettagliati del consumo energetico della tua abitazione, consulta un esperto per avere consigli che lo facciano diminuire.

Intervieni sulla tua casa: dopo un accurato sopralluogo da parte di uno specialista, trova i punti giusti per installare pannelli fotovoltaici e altri impianti come il solare termico che renderanno la vostra casa più green. In una casa autosufficiente l’elettricità si ottiene rigorosamente da fonti rinnovabili (sole, vento, geotermia, biomasse). Si può risparmiare anche sull’acqua, recuperata con un sistema di fitodepurazione costituito da una cisterna o da serbatoi. Grazie a questo sistema è possibile depurare le acque di scarto e riutilizzarle per scaricare i WC, chiudendo così il circuito senza sprechi. Infine si può intervenire anche sul ciclo dei rifiuti, usando la parte organica direttamente per la realizzazione di orti domestici.

Gli italiani sono ancora piuttosto lontani dalla logica della casa completamente autosufficiente se teniamo conto del fatto che in America si stima ci siano già 18.000 famiglie che vivono Off-Grid, ma qualcosa sta comunque cambiando.

Se non possiamo essere da subito green al 100%, possiamo almeno provare a ridurre drasticamente i consumi e a risparmiare sulle bollette della luce e del gas.

Se stai cercando la tua nuova casa…

…avrai notato che tutti gli annunci immobiliari riportano per legge la classe energetica di appartenenza. Questo dato è indispensabile per poter fare intanto una stima approssimativa delle spese alle quali andrai incontro scegliendo un’abitazione o un’altra.

Ogni immobile per essere venduto o concesso in locazione deve essere corredato dall’attestato di prestazione energetica (APE), un certificato che potrà essere anche aggiornato in caso di lavori di riqualificazione o ristrutturazione che andranno a migliorare la prestazione energetica dell’immobile. Anche a questo proposito sono previsti incentivi statali che coprono fino al 65% delle spese sostenute per installazione di pannelli fotovoltaici o in caso di sostituzione degli infissi, della caldaia, posa di isolante, ecc.

Per massima trasparenza, gli annunci dello Studio Immobiliare Serena riportano (oltre al valore numerico) la scansione della prima pagina dell’attestato di prestazione energetica, per consentire ai nostri clienti di fare scelte di acquisto più consapevoli.
Lo Studio Immobiliare Serena è altresì convenzionato con tecnici di zona per la redazione a condizioni vantaggiose degli Attestati di Prestazione Energetica per la vostra abitazione. 

Ecco un interessante complesso in fase di costruzione nel centro di Empoli, in classe energetica A.

Cerca la tua casa con lo Studio Immobiliare Serena, e rendila autosufficiente usufruendo dei benefici fiscali.

Lascia un commento o contattaci per una consulenza. Ti aspettiamo!

Share This:

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 11/10/2018

    […] la Battersea Power Station sarà un quartiere a energia a zero, basato su principi di sostenibilità ambientale, economica, e sociale rigorosi. La strategia […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *